Gruppi di autoaiuto

Nei gruppi di autoaiuto per persone affette dalla SM, si ricevono suggerimenti e aiuto da persone che hanno esperienze in prima persona con la SM e che sono state sottoposte a trattamenti per la SM. Possono essere un aiuto prezioso sotto molti punti di vista.

Forse anche nelle sue vicinanze esiste un gruppo che si incontra regolarmente. Chieda al suo medico, cerchi in Internet oppure contatti le strutture locali dedicate alla SM. Inoltre ci sono siti web che offrono il supporto di forum ai quali può partecipare. In questo modo può beneficiare ampiamente dell’esperienza di altre persone e al contempo condividere con altri la propria e, se lo desidera, restando completamente anonimo.

Scambiare idee ed esperienze con altre persone affette da SM le può dare forza e ispirarla, ma non dimentichi che ognuno vive un’esperienza diversa con la SM.

Informazioni sulla SM

In Internet ci sono molte informazioni valide e affidabili sulla SM. Per trovare le migliori, inizi dalle organizzazioni e strutture riconosciute dalle autorità sanitarie. Su questa pagina trova spesso anche informazioni sulla ricerca attuale:

Trovare un gruppo di autoaiuto SM

Le organizzazioni e strutture dedicate alla SM non offrono solo ampie informazioni ma spesso dispongono anche di una grande rete di gruppi di autoaiuto nei quali può entrare in contatto con altre persone affette dalla SM. Può condividere le proprie esperienze di persona oppure online, scambiare suggerimenti oppure aiutare altri a ottenere il meglio giorno per giorno.

Chieda al suo medico i dati di contatto oppure visiti il seguente link contenente indirizzi di gruppi di autoaiuto.

Chiedere aiuto a un gruppo SM

I gruppi e le strutture dedicati alla SM sono abituati a lavorare con persone affette da questa malattia: ogni giorno aiutano in molti modi e sono felici di poter aiutare anche lei.

Descriva esattamente di quale aiuto ha bisogno, in modo tale da poter ricevere il supporto migliore. Se chiede aiuto a un’altra persona affetta da SM, non dimentichi che il tipo di aiuto che può ricevere dipende da come questa persona si sente oggi. Cerchi sempre di ricambiare un favore. Oppure faccia sapere all’altra persona che è disponibile in futuro per aiutarla.

Le organizzazioni e strutture dedicate alla SM non offrono solo ampie informazioni ma spesso dispongono anche di una grande rete di gruppi di autoaiuto nei quali può entrare in contatto con altre persone affette dalla SM. Può condividere le proprie esperienze di persona oppure online, scambiare suggerimenti oppure aiutare altri a ottenere il meglio giorno per giorno.

Chieda al suo medico i dati di contatto oppure visiti il sito della Società svizzera sclerosi multipla (www.multiplesklerose.ch).

Da cosa si riconosce un buon gruppo di autoaiuto? 

Non tutti i gruppi di autoaiuto sono uguali e non tutte le persone desiderano condividere le proprie esperienze all’interno di un gruppo. Se decide di fare il passo e di incontrare un gruppo di SM, presti attenzione a come si sente in seguito. Un buon gruppo di autoaiuto è caratterizzato dal fatto che temi difficili o insoliti possono essere trattati con delicatezza e comprensione, ma al contempo anche dal fatto che nessuno si senta obbligato a condividere fatti della propria vita. Il gruppo di autoaiuto non deve assolutamente essere un club della preoccupazione, dove i membri si compiangono a vicenda. Dopo un buon incontro con il gruppo di autoaiuto in genere ci si deve sentire più forti, meno soli e si torna a casa con nuove idee o nuovo coraggio.